Come si realizza un perfetto Cover-up tattoo?

Come si realizza un perfetto Cover-up tattoo?

Non tutti i tatuatori accettano di coveruppare dei vecchi pezzi, soprattutto, ma non solo, se non propri. Molti altri, in seguito anche al continuo aumento di richieste di coperture, hanno fatto del Cover-up tattoo una vera e propria forma d’arte. Una forma d’arte tuttavia non completamente libera, ma soggetta ad alcune, ma rigide regole.

Effettuare un cover-up vuol dire coprire completamente, o quasi, un vecchio tatuaggio, realizzandone uno nuovo al di sopra: la prima regola da rispettare, da parte dell’artista, sarà quella di coprire l’inchiostro nero solo ed esclusivamente con dell’altro inchiostro nero, oltre a prestare attenzione ai colori con i quali si copriranno i pigmenti sottostanti che, con il tempo, si andranno inevitabilmente a mashare tra di loro… In alternativa al nero, potranno essere utilizzati altri colori molto scuri come il blu ed il verde scuro…

Un’altra regola da accettare, da parte del cliente, è che un intervento di cover-up darà inevitabilmente vita ad un nuovo tattoo che sarà sempre più grande di quello ricoperto… questo per quanto scritto sopra, ovvero per la necessità di dover coprire zone di nero con campiture deep dark anche di grandi dimensioni.

Alla base di un cover-up, però, ci dev’essere soprattutto la totale fiducia del cliente nei confronti dell’artista che, come tale, deve conservare una grande libertà, per realizzare interventi di questo tipo: interventi che risulteranno a regola d’arte solo nel momento nel quale si sarà riusciti a trovare un’adeguata mediazione tra le Regole e l’Esperienza del tattoo artist e le Esigenze del tatuato.

Vuoi capire come poter coveruppare un tuo vecchio pezzo? Vieni con fiducia al Black Jack Tattoo Shop: il nostro Mirko Capellari saprà realizzarvi un progetto all’altezza delle vostre aspettative!

Photo: un Cover-op tattoo by Mirko Capellari.

Aggiungi commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati con *