Quanto costa un tatuaggio?

Quanto costa un tatuaggio?

Si tratta, inevitabilmente, di una delle domande che ci si sente fare più spesso, da parte dei clienti: ma quanto costerà un tatuaggio di ‘queste’ dimensioni?

Cominciamo con lo sfatare un mito: trattandosi di un’attività artistica artigianale, i tatuaggi non sono propriamente prezzati ‘a spanne’, ovvero, non è che un tatuaggio di dieci centimetri debba costare 100,00 euro, uno di quindici, 150,00 euro ed uno di venti, 200,00 euro. Quindi, certo, la dimensione del pezzo da tatuare conta, ma molto più importanti sono altre caratteristiche, come il soggetto, la complessità del lavoro da realizzare, il tempo necessario, la posizione… e non sono assolutamente da accantonare nemmeno l’esperienza, le competenze e la mano, dell’artista.

Esempio: un infinito o un unalome su un deltoide, soggetti di per sé piuttosto ‘lineari’, di una quindicina di centimetri ed in nero costeranno meno di una rosa realistica di dieci centimetri, magari full color, posizionata sul collo o su una mano. A rendere la rosa realistica più costosa, le differenti tempistiche di realizzazione del tatuaggio e del progetto precedente, le differenti parti del corpo tatuate ed un maggior consumo di materiali ed inchiostri.

Come, al contrario, un cuoricino solo linea da tre centimetri e da dieci minuti scarsi di lavoro, non avrà un costo di 10,00 euro, in quanto la cifra minima di partenza è di 70,00 euro. Ad influire, in questo caso, sul prezzo finale, non la complessità o il tempo del lavoro, bensì l’apertura dei materiali monouso, l’esperienza e le competenze messe in campo, identiche ad un tattoo a tutta schiena.

Il consiglio, quindi, è quello di venire sempre in studio per chiedere il proprio preventivo ‘personalizzato‘, portando con sé un’immagine, un disegno, una foto o anche semplicemente delle idee da condividere con i nostri artisti. E, dopo aver chiesto al tatuatore il costo del tatuaggio, domandare a sé stessi il valore, per sé stessi, di quel tatuaggio.

Perché nel mondo del tatuaggio non esistono aste alla eBay, tarocchi alla Wish, Prime alla Amazon… Vince solo chi ha scelto il miglior artista per quel che voleva farsi realizzare.

Aggiungi commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati con *