Tattoo & Pole, la ricetta della felicità per Albachiara

Tattoo & Pole, la ricetta della felicità per Albachiara

Albachiara l’avevamo conosciuta esattamente due anni fa a Rimini Wellness, ovviamente nello stand dedicato alle discipline aeree. Insegnante di Pole dance ed Aerial Hoop, titolare dell’Aerial District di Napoli, Albachiara ha una viscerale passione per le arti circensi e per quella del tatuaggio… Ma conosciamola meglio.

Ciao Albachiara, ci racconti qualcosa di te…

Ciao, mi chiamo Albachiara: sì, i miei sono fan di Vasco, ovviamente!! Ho 27 anni e sono nata a Brescia, ma è dall’età di 2 anni che vivo a Napoli ( uno dei pochi casi di passaggio dal nord al sud!)

Cosa fai nella vita come lavoro e/o come sport(s)…

Sono laureata in Design per la Moda e specializzata nella realizzazione di accessori, ma mi sono occupata anche della parte sartoriale legata all’abbigliamento ed all’organizzazione di eventi. Negli ultimi tre anni, però, ho iniziato a dedicarmi maggiormente alle arti aeree, passando da allieva ad insegnante! Corsi, brevetti, aggiornamento costante e, quest’anno, l’apertura di una scuola tutta mia!, l’Aerial District, compagnia e scuola di arti aeree e circensi, la prima scuola dedicata del territorio vesuviano… e ne andiamo tanto fiere!

Quando sei salita per la prima volta su una pertica da Pole e perché…

La Pole dance è stata amore a prima vista: una semplice lezione di prova presso una palestra della zona che aveva inserito questo nuovo corso… da subito diventata passione/ossessione.

Quando sei salita per la prima volta su un cerchio aereo e perché…

Mai pienamente soddisfatta e sempre alla ricerca di nuovi stimoli, mi sono avvicinata poi al cerchio aereo (e da molto meno tempo anche ai tessuti e al trapezio) ed è stato il primo attrezzo che ho poi insegnato ad una classe.

Quando ti sei fatta il primo tattoo, cosa e perché…

Il mio primo tatuaggio è un ramo alla caviglia sinistra, un mio disegno propriamente ‘sistemato’ dal mio primo tatuatore. Non ero nemmeno maggiorenne (infatti mi accompagnò mia madre!). Sono sempre stata affascinata da tutto ciò che abbellisce e in qualche modo arricchisce la persona; dall’estetica, agli accessori e ai tatuaggi.

Cosa rappresenta per te praticare Pole dance?

Fare Pole dance può avere tanti significati: un conto è quando magari sono a lezione e mostro dei passaggi alla classe; un altro è quando sono sola o con le altre insegnanti della scuola e ci supportiamo l’un l’altra in trick complessi. Un altro ancora è, invece, quando ho voglia di freestyle, la musica parte… e non ce n’è per nessuno!

Ed esibirti in una coreo sul cerchio aereo?

Allo stesso modo posso dire del cerchio… dipende un po’ dalla situazione e dalla ‘voglia’ del momento.

Cosa rappresenta per te farti insufflare inchiostro sotto pelle…

Quello del tatuaggio è un rituale. Qualcosa di cui periodicamente sento un bisogno, una necessità! Per me inoltre, il tatuaggio è un LUSSO e un ARTE non da tutti, non per tutti.

Quale il tuo/la tua poler preferito/a?

Come si può scegliere una su tutte?!? La pole e le arti aeree in generale, hanno proprio questo aspetto che secondo me è fantastico: sono un mix di forza, eleganza, tecnica, pura espressione del proprio essere… e tante, tantissime poler ed aerialiste hanno quel dettaglio che ti rapisce quando le guardi esibirsi.

Quale il tuo tattoer preferito?

La tatuatrice del mio cuore è sarda, ma al momento si è trasferita fuori Italia, si chiama Diamante Murru e ha realizzato il tatuaggio più studiato tra i vari progetti che ho su di me: un ornamentale sotto seno che amo ogni volta che lo osservo! Fortunatamente, mi è stato presentato da un anno ad oggi, un incredibile tatuatore che ormai ha l’esclusiva sul mio corpo!! Si chiama Giovanni Borrelli, ha studio a Napoli, precisamente a San Giovanni e, oltre ad essere un professionista del suo campo, è una persona magnifica. Mi fido e affido completamente a lui ormai e ne sono felice!

Quali gli spettacoli ai quali hai preso parte come aerealista…

Nell’ultimo anno, come compagnia, abbiamo portato in scena due spettacoli firmati Aerial District: Elements e Dreamtime. Spesso ci esibiamo per eventi privati e club locali, soprattutto il periodo estivo è un tour de force tra lezioni, allenamenti, eventi e chi più ne ha più ne metta!

Hai mai gareggiato? Se sì, com’è andata? Se no, perché?

No, o meglio, non ancora. Ma probabilmente a breve… non dico altro!

Cosa ti piace di più della Pole?

La Pole è sfida continua. Il livello diventa sempre più alto e non ci si può fermare un secondo!

E del cerchio?

Il cerchio è per me sperimentazione. Ho notato che tendo maggiormente ad ‘inventare’ al cerchio in questo periodo…

Quale il tattoo al quale sei più legata?

Chi mi vede per la prima volta senza maglia resta sempre un po’ sconvolto perché i miei tatuaggi sono tutti abbastanza GRANDI e vistosi! Ciò nonostante, quello a cui sono più legata è piccolo e nascosto… è un cactus con un fiorellino alla base, posizionato sul costato sotto al braccio sinistro… e ha un significato importante per me e poche persone sanno cosa significa (…scusate ma non lo dico!)

Quanti tattoo hai e cosa rappresentano?

Quanti?! Mmmm boooh! 20? Forse qualcuno in più!! Non li conto e non credo nel fatto che debbano essere dispari… o pari… non ne sono ben certa!

Il prossimo aerial progetto…

È appena passato il tornado SPETTACOLO di fine anno.. ho bisogno di un po’ di tregua fino al prossimo progetto. Ahahah facciamo che ne riparliamo più in là!?!

Ed il prossimo tattoo progetto…

Manca poco per completare il braccio. Poi si passa alla gamba. In realtà è già tutto abbastanza chiaro, sono una persona molto decisa! Il problema è il tempo… e la disponibilità economica per tutto quello che ho in mente! …come dicevo, il tatuaggio è un lusso.

Cosa ‘unisce’ secondo te Pole e tattoo?

Il poter esprimere se stessi in un modo unico.

Aggiungi commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati con *